Tutti i presepi del mondo Assisidal 7 dicembre 2013 al 12 gennaio 2014

“Gesù, quel bambino, è la nostra Pace”

La prima rappresentazione plastica del presepio è nata dalla geniale intuizione di San Francesco d’Assisi: profondamente colpito e commosso dall’umiltà dell’Incarnazione, nella notte di Natale del 1223 fece predisporre a Greccio, da un fedele e pio amico di nome Giovanni, tutto l’occorrente: paglia, fieno, la mangiatoia, un bue e un asinello in carne e ossa.

“Vorrei rappresentare – disse il Santo – il Bambino Gesù nato a Betlemme, e in qualche modo vedere con gli occhi del corpo i disagi in cui si è trovato per la mancanza delle cose necessarie a un neonato, come fu adagiato in una greppia e come giaceva nel fieno fra il bue el’asinello”.

Sul luogo vennero vari frati; uomini e donne giunsero festanti dai casolari della regione, portando ceri e fiaccole per illuminare quella notte nella quale, come nota ancora il biografo, “s’accese splendida nel cielo la Stella che illuminò tutti i giorni e i tempi”.

Un sacerdote celebrò l’Eucaristia e Francesco d’Assisi, che era diacono, cantò con la sua voce forte e dolce, limpida e sonora, il Santo Vangelo.

Da Greccio, diventato come una nuova Betlemme, la rappresentazione del presepio, sgorgata dal cuore di un Santo, si diffuse in tutta l’Italia, nell’Europa, nel mondo intero, conservando intatto, nelle diverse espressioni delle culture e del folklore, il messaggio fondamentale, autenticamente evangelico, che Francesco voleva che giungesse alle anime dalla contemplazione del presepio, scuola di semplicità, di povertà, di umiltà.

Ogni anno alla Porziuncola in una suggestiva ambientazione viene allestita una grande mostra di presepi provenienti da varie parti del mondo. La mostra ha inizio l’8 dicembre e si protrae fino alla domenica del Battesimo di Gesù. L’ingresso è gratuito. Presso la Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, sono circa 150 i presepi che fanno parte della mostra internazionale intitolata “Tutti i presepi del Mondo”. I presepi sono distribuiti elegantemente lungo il noto itinerario delle memorie di San Francesco, all’interno del Santuario, e nel grande Chiostro del Protoconvento della Porziuncola. Le Nazioni rappresentate sono 76, con le new entry di Nuova Zelanda, Olanda, Ruanda, Burundi e Haiti. Molti i presepi caratteristici: su tutti spicca quello ambientato nella campagna provenzale, lungo circa 10 metri e con scene tipiche della località francese.

Presso il Museo della Porziuncola, invece, si terrà un’esposizione collettiva di stampe e disegni intitolata “Cartulae Nataliciae”, dedicata al Natale del Signore e ispirata alla cartula inviata da San Francesco a Frate Leone nel 1224.

L’esposizione dei presepi è aperta tutti i giorni dalle 07:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00.

Il Museo è aperto tutti i giorni (tranne il lunedì) dalle 09:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:30.

Print Friendly
Offerte e promozioni
Corsi e iniziative