hikingL’hiking è una attività all’aria aperta che consiste nel camminare in ambienti naturali, spesso in zone di montagna su sentieri.

Si tratta di un’attività così popolare che le organizzazioni sono numerose in tutto il mondo, davvero un’attività semplice e divertente, alla portata di tutti, una tra le più tranquille attività fisiche che possono essere praticate in ambiente naturale.

Tra l’altro con una attrezzatura tutt’altro che complessa: un buon paio di scarpe, uno zaino capiente, un abbigliamento adeguato per affrontare possibili variazioni climatiche, la mappa dei sentieri e della zona, la borraccia e la voglia e il piacere di cimentarsi in più o meno lunghe camminate. I benefici, dei diversi tipi di escursioni a piedi, a favore della salute sono numerosi e sono stati confermati da studi e ricerche. La parola trekking è compresa in tutti i paesi di lingua inglese, ma vi sono differenze nell’utilizzo. Il termine deriva dall’olandese sudafricano, la parola trekking (sostantivo), trekken (verbo), significa letteralmente “tirare di viaggio” e divenne una parola in lingua inglese verso la metà del XIX secolo con il significato di un arduo viaggio lungo, effettuato in genere a piedi.

In questa attività l’escursionista seriamente motivato deve avere rispetto dell’ambiente che attraversa, evitare di fare rumore, rispettare i sentieri, non manomettere la segnaletica, non lasciare rifiuti, non cogliere specie botaniche protette o molestare animali selvatici, accendere fuochi solamente in luogo adatto e con adeguata competenza, spegnerlo accuratamente prima della partenza, non gettare mozziconi di sigaretta.

Le opportunità di tranquille escursioni a piedi o di trekking su percorsi anche impegnativi, in una regione prevalentemente collinare e montuosa come l’Umbria, sono molte. Il C.A.I. promuove continue attività sul territorio.

Particolarmente frequentato è il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ricco di sentieri e mulattiere, ma i parchi della regione sono ben otto e tutti insieme costituiscono uno scenario davvero straordinario per camminate e trekking.

Tra i percorsi attrezzati spicca il sentiero Europeo E1: un itinerario internazionale che congiunge Capo Nord in Scandinavia a Capo Passero in Sicilia e che entra in Umbria a Bocca Trabaria, vicino a Città di Castello, snodandosi poi lungo l’Appennino e la Valnerina, la sua lunghezza totale è di oltre 6000 km, ma attualmente la sua lunghezza effettiva è di circa 4900 km in quanto il sentiero già segnalato parte dalla cittadina svedese di Grövelsjön e termina a Castelluccio di Norcia, sui Monti Sibillini in Umbria.

Recentemente sono molti gli escursionisti appassionati che hanno adottato la tecnica del Nordic Walking, la camminata nordica sportiva che viene praticata con l’ausilio di appositi bastoncini e che può essere praticata per benessere, per fitness o per sport, dalla camminata tranquilla e terapeutica fino agli esercizi degli atleti.

Il Nordic Walking ha le sue origini in Finlandia: fin dagli anni trenta gli atleti dello sci di fondo finlandesi utilizzavano bastoni nei loro allenamenti estivi, negli anni ottanta nasce l’idea di sviluppare da questo modo di allenarsi uno sport per tutti, praticabile ovunque e in ogni stagione.

La tecnica della camminata nordica è “semplicemente” un inserimento dei bastoni nella camminata normale e naturale. La tecnica dell’utilizzo dei bastoni è simile di quello dello sci da fondo classico, passo alternato: il bastone viene appoggiato al terreno in corrispondenza della proiezione del baricentro del corpo, l’appoggio del bastone sul terreno permette una notevole riduzione del carico delle articolazioni delle ginocchia delle caviglie e delle anche.

Applicando la tecnica corretta, si riesce a coinvolgere gran parte della muscolatura corporea rendendo la camminata nordica una forma di allenamento aerobico di grande efficacia. Come lo sci da fondo anche questo sport è un ottimo allenamento cardiovascolare e l’esercizio regolare migliora considerevolmente le prestazioni del cuore e dei polmoni, oltre a tonificare e rinforzare la muscolatura di tutto il corpo.

Nella camminata nordica la possibilità di poter scegliere l’intensità e la difficoltà dei percorsi la rende un’attività idonea per persone di ogni età e in qualsiasi forma fisica, l’alleggerimento dell’impegno a carico delle articolazioni inferiori ne rende adatta la pratica anche a coloro che hanno alcune tipologie di problemi articolari.

Numerose sono le opportunità di praticare quest’attività in Valle Umbra, nel Parco del Subasio, nel Parco di Colfiorito, sull’ Appennino Umbro-Marchigiano, sui Monti Martani, aree al di fuori dei flussi turistici più battuti e che proprio per questo offrono una dimensione di autenticità ormai difficile da trovare altrove.

Gli itinerari escursionistici, sono facili e alla portata di tutti, collegano antichi borghi e tipici casolari umbri. Inoltre alcuni “sentieri natura” e “sentieri tematici”, attraversano la zona, dove si trovano località affascinanti che consentono di osservare animali selvatici in libertà, uccelli rari e una grande varietà di fiori e lepidotteri, ambienti che creano una realtà paesaggistica di grande fascino e suggestione.

Indirizzi utili:

F.I.E. Valle Umbra Trekking
Via dei Preti, 27 – Foligno (PG)
Tel. 0742.660700 – Cell. 347.3755870
www.fiefoligno.it

Club Alpino Italiano sez. Foligno
Viale Firenze, Foligno (PG)
Tel. 0742.22921
www.caifoligno.it

A.S. Gaia
Via Strada Vecchia, Loc. Scopoli – Foligno (PG)
Cell. 338 7678308 – 348 7356565
www.asgaia.it

Umbria Outdoor
Soc. Velino – Piediluco (TR)
Carlo 338 6703305
Gianni 335 5700552
www.umbriaoutdoor.it

Precipizi Relativi
Guida Alpina Stefano Zavka
Via Giacomo Leopardi, 18 – Terni
Tel. 328 2768966
www.precipizirelativi.it

La Mulattiera
Coop La Mulattiera
Via Blasi, 26 – Ancarano di Norcia (PG)
Tel. 0743 820051 – cell. 339 4513189 – 320 1723752
www.lamulattiera.it

Centro Escursionistico Naturalistico Speleologico
Località Calcinaro 7/A – Costacciaro (PG)
Tel. 075 9170548
www.cens.it

Print Friendly
Offerte e promozioni
Corsi e iniziative